MA FA DAVVERO BENE VIVERE CON ANIMALI DOMESTICI?

Di certo ti starai chiedendo se noi di Passione Animali siamo impazziti! Assolutamente no, e ovviamente la risposta è: Assolutamente si!!! Non che sia una novità il fatto che i nostri amici pelosi ci facciano star bene, ma capiamo il perché.

 MA FA DAVVERO BENE VIVERE CON ANIMALI DOMESTICI? - Passione Animali (2)

Uno dei principali centri di salute e servizi umani del Governo USA, il CDC (Centers for Disease Control and Prevention) ha dimostrato che la compagnia dei nostri piccoli (o grandi!) amici abbassa il livello di stress (ora penserai, “e quando il gatto si fa le unghie sul bellissimo divano nuovo, come lo abbassa lo stress?” Domanda interessante, a cui troverai soluzione qui!) e incrementa la felicità. Insomma, avere uno o più amici pelosi in giro per casa, riduce: malattie cardiache, stress, ansia e aiuta nelle relazioni con gli altri. Tutto ciò ovviamente non va a riferirsi solo agli adulti, ma anche ai più piccini. 

Nei bambini infatti non solo riduce l'insorgenza di allergie, in quanto vivere a contatto con animali, espone a dei batteri non trasmissibili all'uomo, che fanno in modo di accrescere il sistema immunitario e renderlo più forte, ma aumenta anche il senso di responsabilità, indipendenza, portando equilibrio e autostima data dal fatto che il bambino prendendosi cura di un altro essere vivente capisce di avere dei doveri e si sente più sicuro si sé e delle sue capacità. Non è una cosa meravigliosa?

 MA FA DAVVERO BENE VIVERE CON ANIMALI DOMESTICI? - Passione Animali (3)

Ancor di più per i bambini più timidi, che avendo a contatto un animale da compagnia, impareranno ad instaurare forti legami di amicizia con l'animale, comunicando con lui e lo aiuteranno a portare poi queste capacità nel mondo esterno, con altri bambini.

Tuttavia è assolutamente importante che il piccolo e il suo amico peloso vengano costantemente vigilatiÈ importante insegnare al bambino come comportarsi con il suo amico, insegnandogli a non disturbarlo mentre dorme, a non strattonare il pelo, le orecchie o la coda, ad accarezzarlo con gentilezza, mostrando al bambino che l'animale non è un gioco, ma un essere vivente da amare e rispettare. Lo stesso vale per il gatto, a cui bisognerà fare attenzione se il contatto con il bimbo è di suo gradimento o meno (in base al carattere). Importante è non forzare mai l'animale ad avere un contatto con il piccolo umano, ma lasciare che piano piano si instauri naturale amicizia.

Quindi, se tuo figlio ogni due giorni ti chiede un piccolo amico peloso, pregandoti in tutte le lingue del mondo (pianti compresi), perché non accontentarlo? A patto tu sia preparato alle possibili (quasi certe!) piccole (a volte un po' più grandi!) marachelle, ma fatte sempre con amore!

 MA FA DAVVERO BENE VIVERE CON ANIMALI DOMESTICI? - Passione Animali (4)

Chiudiamo con una bellissima frase, dedicata ai nostri amici pelosi, perché senza di loro il mondo non sarebbe lo stesso:

«Fino a quando non hai amato un animale, una parte della tua anima sarà sempre senza luce». (A. France)

Lascia un commento